Vivere di Gusto

Che cos'è Vivere di Gusto? La risposta potrebbe essere molto semplice e sintetica, ma anche lunga e particolareggiata: proviamo a trovare una sintesi dicendo che il"magazine" sintetizza il racconto di cosa significa vivere con gusto.
Il lettore attento dirà: "Okay, dimmi qualcosa di nuovo, perché questo era già dichiarato nel titolo". Eppure il tema è tutto lì: distillando dal  quotidiano muoverci, pensare, costruire, ingegnarci, trafficare, dove e quanto resta del gusto di vivere? la risposta è: tantissimo.

Resta l'idea stessa di un vivere godendo della giornata, dei piccoli piacere di attraversare un antico ponte o una via contemporanea, di lanciare lo sguardo ad una montagna o rincorrere un amico per un saluto; sorridere alla bellezza di una capolavoro dell'arte italiana o assaporare la grande varietà di profumi, sensazioni, gusti che questa vituperata terra ci offre. Ma anche l'idea italiana di mangiare parlando di mangiare, caratteristica che ci distingue da tutti gli altri popoli.

Il gusto dell'incontrarsi per un bicchiere: di vino o d'altro, ma che sia in un luogo ameno, tra gente allegra. Con uno stuzzichino o per un pranzo, in famiglia o con un gruppo di amici, il convivio resta il luogo italiano per eccellenza in cui si coltivano le relazioni: personali e professionali, sentimentali e amicali. Il convivio è il luogo dove ci si scambiano le opinioni e le effusioni, a tutta voce o con il sussurro, accalorati da un bicchiere di vino o dall'attrazione.

È così facile identificare nel gusto la linea guida di un certo modo di guardare il mondo, che sia sulla tavola o nella vita di tutti i giorni, circondati da tutta questa bellezza. TUtto questo per andare a scoprire i borghi e i panorami, le città e le pievi, i molti momenti di abbagliante bellezza che questo grande paese ci offre. Scoprire i momenti, le persone, le occasioni.

Questo racconto ha una voce: quella voce che in Toscana trova una sua sfumatura particolare, con le rimembranze e le rivisitazioni, ma che non è da meno nelle altre regioni, in particolare in quelle che si conoscono per vita vissuta e vita professionale.

L'idea del "magazine" è corale, e interpreta la volontà dell'intero Team che lo ha fortemente voluto all'interno della galassia Ruffino: progettato, realizzato e messo in pratica.

Il magazine vuole attrarre l'attenzione e il gusto degli amici, che potranno condividere un percorso nuovo di istantanee: di parole e di immagini, che dipingano bene il gusto di vivere.

È un modo antico e contemporaneo nello stesso tempo, che rammenta gli aspetti qualificanti di un passato recente o remoto e li trasforma nel terreno di coltura di un intero universo: quello che include l’Uomo e le sue opere, ma anche il suo modo di vivere con pienezza la quotidianità.