Le Tre Rane - Ruffino

Si dice, fra leggenda e verità, che Le Tre Rane fosse una locanda che un giovane Leonardo da Vinci avesse aperto sul Ponte Vecchio di Firenze, nella geniale visione che la cucina potesse esprimere il bello e il buono, anche con ingredienti salutari, come le verdure, ed esaltare il gusto dello stare insieme. Una visione che anticipava il termine gastronomia, superando la mera alimentazione. Una esperienza, però, conclusasi in poche settimane: il pubblico fiorentino, restio alle novità, deluso dalle parche dosi portate in tavola, aveva costretto ben presto Leonardo a chiudere e a fuggire in quel di Milano, ai servigi dello Sforza...

Un fallimento, si, ma per Ruffino un illuminante esempio di convivialitá popolare che pone l’uomo (e la donna) in fiduciosa e saporita centralità, come gli Etruschi avevano fatto millenni fa, o come la civiltà contadina qualche secolo dopo Leonardo (e Caterina dei Medici), col pane sciocco, il fiasco, le ciarliere tavolate di gusto e bellezza.

Tutte attitudini che trovano coerenza e sublimazione nella storia di Ruffino, delle persone e dei suoi vini e che sono state di illuminante ispirazione, 500 anni dalla morte di Leonardo, per la neonata locanda “Le Tre Rane – Ruffino”: una rappresentazione gastronomica del “vivere di gusto” all’italiana.

“Le Tre Rane – Ruffino” si trova presso la tenuta-agriturismo di Poggio Casciano di Tenute Ruffino, nel comune di Bagno a Ripoli, in provincia di Firenze.

La conduzione gastronomica de Le Tre Rane è affidata alle mani (e al cuore) di Stefano Frassineti. Nato nelle terre del Chianti, cuoco di vocazione da quasi trent’anni, creativo e istrionico, Stefano crede in una cucina che dalla tradizione sappia evolversi in identità: una partitura toscana quindi, di materie prime regionali fresche e di stagione, da piccoli selezionati fornitori, interpretata con curiosità, voglia di sperimentare e fantasia. Ci saranno otto menù stagionali a rotazione durante l’anno e un menù alla carta con proposte afferenti la cucina toscana di terra (con qualche incursione al mare). Il vino Ruffino sarà assoluto protagonista: tutte le referenze toscane al calice e a bottiglia e la possibilità di scegliere vecchie annate e grandi formati scendendo direttamente nella suggestiva cantina di Poggio Casciano. Non solo: ogni piatto è pensato per esaltare il vino e viceversa, e insieme sublimare il gusto dello stare insieme, come da millenni avviene in ogni tavola toscana.

Coerentemente, anche il progetto architettonico e abitativo de “Le Tre Rane – Ruffino” ha avuto L’obiettivo è stato far vivere, attraverso le forme e le linee della locanda, i valori portanti di Ruffino: l’autenticità toscana, la convivialità e la reinterpretazione. L’esecuzione ha quindi guardato al mondo della casa del fattore, quella sublime via di mezzo che nell’ordito del sistema mezzadrile si situa fra il contadino e il signore. Il fattore viveva in campagna, a differenza del signore, ma aveva un po’ di più dei contadini: la casa con qualche decorazione; fra i mobili in arte povera, quelli un po’ più ricercati; non le seggiole, ma le sedie. Del cibo, gli ingredienti migliori; delle interiora, le più nobili; del vino, la riserva sempre in tavola. Una suggestiva pergola in ferro battuto e corten, aggraziata di rose rampicanti, agrumi e aromatiche, offre un ulteriore spazio esterno per la locanda, per meravigliose cene con spettacolari tramonti sulla gentile campagna toscana.

Per prenotare, +39 378 3050220 e Le Tre Rane - Ruffino Per maggiori informazioni, consultare i menù, conoscere le iniziative e le serate speciali: www.letreraneruffino.it, la pagina Instagram e Facebook @letreraneruffino.